PERCHE' SONO COINVOLTI I MEDICI DENTISTI?

Il D. Lgs. 175/2014 specifica che le strutture sanitarie ed i medici debbano trasmettere in via telematica i dati relativi alle spese sanitarie così come riportato sul documento fiscale (comprensivo del codice fiscale).

Le spese mediche sanitarie, incluse le spese odontoiatriche, sono detraibili dalla dichiarazione dei redditi nella misura del 19% dall'Irpef sia che riguardino il contribuente sia che riguardino il coniuge o i familiari a carico.

Tutto questo solo se le prestazioni o gli esami, sono regolarmente documentati con relativa fattura, ricevuta fiscale, parcella o scontrino parlante.

Su tali documenti fiscali, ai fini della detrazione della spesa sostenuta, devono essere obbligatoriamente indicati il codice fiscale, il tipo di prestazione o natura, qualità e quantità dei servizi effettuati.

Per poter soddisfare le richieste del D. Lgs. 175/2014 anche gli Studi Odontoiatrici devono inviare i dati delle fatture emesse, utili alla stesura del 730 precompilato, secondo le modalità tecniche previste al Sistema Tessera Sanitaria
www.sistemats.it